SOSTENIBILITA'


  • CODICE ETICO

    ICM ritiene essenziale che ogni attività aziendale sia guidata dai valori e principi etici tutti definiti nel Codice Etico che ciascuna Società del Gruppo è chiamata ad adottare a guida della propria azione. Esso è ispirato ai principi di correttezza, trasparenza, onestà, integrità in conformità ai più elevati standard e linee guida nazionali ed internazionali nella gestione delle attività nelle quali operano le Società appartenenti a Gruppo. In tale quadro generale il rigoroso rispetto delle leggi vigenti, la lealtà, la correttezza e la trasparenza dell’agire, la profonda attenzione per un elevata qualità dell’attività aziendale, il rigoroso rispetto della dignità umana, la tutela dell’integrità fisica e morale, nonché la valorizzazione del proprio personale, assurgono a Principi Generali e conseguentemente a standard di comportamento cui tutti i soggetti coinvolti nelle attività aziendali sono chiamati a conformarsi. Ispirandosi alla convinzione che ogni attività è svolta anche in favore della collettività, il Codice Etico trova riscontro nella convinta adesione a comportamenti in linea con i suoi contenuti e conseguentemente ogni Società del Gruppo adotta il Codice Etico di Gruppo quale documento atto a regolamentare i comportamenti dei dipendenti, dei collaboratori, del management e dell’intero Vertice Aziendale delle diverse Società. Attraverso l’applicazione dei contenuti del Codice Etico, ogni società del gruppo è impegnata a rispettare e far rispettare i principi generali e specifici nello stesso dettati nonché a divulgarne i contenuti per il tramite di un processo di formazione interna continuativa.

    Codice etico Gruppo ICM
    Politica integrata del Gruppo ICM

  • PROTOCOLLO DI LEGALITA'

    In attuazione del Codice Etico di Gruppo, il Gruppo ICM si è dotato di un proprio Protocollo di Legalità ed un proprio Protocollo Anticorruzione, i quali, attraverso l’applicazione di un rigoroso sistema di norme di comportamento e di procedure aziendali, mirano a combattere i tentativi di infiltrazione mafiosa nei cantieri e negli stabilimenti delle Società del Gruppo ed a prevenire che comportamenti di tipo corruttivo possano essere condotti in favore delle Società del Gruppo.

    Protocollo di Legalità del Gruppo ICM

    Protocollo Anticorruzione del Gruppo ICM


    PROTOCOLLO DI LEGALITA' DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

    Laddove le Amministrazioni Pubbliche abbiano sottoscritto con le Autorità territorialmente competenti specifici Protocolli di Legalità, gli stessi vengono rigorosamente applicati dalle Società del Gruppo che in tali contesti si trovano ad operare.

    Protocollo di Legalità Metropolitana di Napoli

    Protocollo di Legalità Linea 1 Metronapoli
    Protocollo Operativo per il Monitoraggio Finanziario Linea 1 Metronapoli

    Protocollo di Legalità Linea 6 Metronapoli
    Protocollo Operativo per il Monitoraggio Finanziario Linea 6 Metronapoli

    Protocollo d'intesa di Cosenza

    Protocollo di Legalità BCA Scarl Augusta

  • MODELLO ORGANIZZATIVO

    MISURE PREVENTIVE EX D.LGS 231/2001 In attuazione dei valori etici cui le attività del Gruppo ICM sono ispirate, le Società del Gruppo si sono munite di un sistema procedurale idoneo a garantire la prevenzione dei reati in piena conformità ed aderenza al D.Lgs 231/2001. Il Modello di Gestione, Organizzazione e Controllo adottato dalle Società del Gruppo attua tutti i principi generali e specifici dettati dal Codice Etico di Gruppo facendoli propri in modo compatibile ed efficace rispetto le peculiari attività da ciascuna di esse espletata, traducendoli in un complesso procedurale che costituisce un rigoroso codice comportamentale che tutti i soggetti operanti nell’interesse delle singole Società sono chiamati a rispettare.

    Modello organizzativo del Gruppo ICM

    Modello organizzativo Integra

  • SISTEMA QUALITÀ

    ICM S.p.A. opera dal 1921 come impresa generale di costruzioni, sia nel settore privato che nel campo delle opere pubbliche edili, stradali, idrauliche e infrastrutturali in genere. La struttura tecnico-amministrativa, le attrezzature e le esperienze organizzative e produttive, consentono all'Impresa di affrontare impegni di qualsiasi natura ed entità sia in Italia che all'estero. ICM S.p.A. si propone come centro di coordinamento e di utilizzo delle esperienze e delle sinergie produttive dell'intero Gruppo ICM. L’introduzione nel settore di nuove normative e politiche industriali ed ambientali, la crescente globalizzazione del mercato, la sempre più rilevante presenza di competitori europei e la contrazione per motivi congiunturali del mercato “domestico”, unitamente alla considerazione che il contesto ambientale non può più essere inteso come mero spazio ricettore passivo bensì come bene da valorizzare e tutelare con l’opera/struttura da realizzare nel contesto in cui è inserita, impone una rapida trasformazione ed adeguamento delle imprese operanti nel mondo delle costruzioni.

    ICM, consapevole di tale evoluzione del mercato e dei condizionamenti che ne derivano, ha deciso di proporre ed attuare un modello competitivo basato sulla massima qualità, sulla professionalità, sulla sostenibilità e sulla responsabilità sociale mantenendo da un lato un efficace sistema di gestione integrato conforme alle norme UNI EN ISO 9001, UNI EN ISO 14001, UNI ISO 45001, UNI 39001, UNI ISO 37001 e SA 8000, dall’altro un sistema di organizzazione aziendale conforme al dettato del D. Lgs 231/2001 basato sui principi etici e di compliance internazionalmente riconosciuti, al fine di assicurare in modo continuativo la qualità del proprio servizio e la conformità dell’attività espletata alle prescrizioni di cui alle norme vigenti, agli obiettivi RTS (Road Traffic Safety System) che si è posta, alle convenzioni internazionali ILO ed ai contratti in essere, con il seguente campo di applicazione:

    Progettazione e costruzione di: opere civili inclusi beni immobili sottoposti a tutela, opere infrastrutturali per la mobilita’, opere idrauliche a rete. Installazione impianti tecnologici termo-fluidi ed elettrici. Gestione attivita’ di contraente generale svolte ai sensi del TITOLO III del D.Lgs.50/2016 coordinato con il correttivo D.lgs 56/2017 e s.m.i. (EA 28;35)

    ICM da sempre si ispira ai principi di legalità, onestà, correttezza, trasparenza e riservatezza nonché al rispetto della dignità umana e dell’ambiente in cui opera e pone altresì la massima attenzione alla tutela della salute e sicurezza sul lavoro e dei diritti umani sia del personale dipendente sia di chi opera nella sfera di influenza dell’organizzazione, ai temi della sicurezza stradale, nonché al perseguimento della prevenzione della corruzione, verso la quale viene rivolta continua e costante attenzione al fine di garantire l’individuazione ed il rispetto dei requisiti e di soddisfare le disposizioni legislative e regolamentari applicabili

    Gli obiettivi primari di ICM sono orientati verso:

    • la soddisfazione dei propri clienti e la qualità dei servizi prestati e dei prodotti realizzati;
    • il rigoroso rispetto delle leggi e dei regolamenti di tutti i paesi in cui l’azienda opera;
    • la diligenza ed accuratezza nell’esecuzione dei compiti e dei contratti;
    • il rispetto dei diritti dei lavoratori e dei diritti umani;
    • la tutela contro lo sfruttamento dei minori;
    • il rispetto del principio delle pari opportunità;
    • le garanzie di sicurezza e salubrità sul posto di lavoro;
    • la riduzione dei pericoli e l’eliminazione dei rischi per la sicurezza sul lavoro;
    • la riduzione dei rischi in itinere, nonché la drastica diminuzione degli incidenti stradali e  delle contravvenzioni in cui incorrono i dipendenti;
    • la promozione del contesto ambientale in cui opera e la sua salvaguardia anche con il coinvolgimento dei Clienti, Fornitori, Subappaltatori, Autorità, Parti interessate;
    • la tutela dell’integrità fisica e morale di tutti i collaboratori;
    • la responsabilità verso la collettività nella conduzione delle attività, nel rispetto dell’ambiente, delle comunità locali e nazionali, delle normative vigenti e altri requisiti legali e non;
    • l’incentivazione della consultazione e partecipazione dei lavoratori e dei loro rappresentanti;
    • il coinvolgimento di tutto il personale per il miglioramento della “Performance Sociale”
    • la promozione di una sistematica e costante riduzione dei consumi energetici e idrici;
    • la minimizzazione della produzione di rifiuti ottimizzando il riciclaggio ed il recupero degli stessi;
    • l’imparzialità delle Società del Gruppo e dei soggetti operanti per conto delle stesse nelle decisioni che influiscono sulle relazioni con i diversi soggetti coinvolti;
    • la prevenzione delle situazioni di conflitto di interesse, di cui siano portatori i soggetti che agiscono in nome o per conto delle Società;
    • la riservatezza nelle informazioni gestite dalle Società;
    • la trasparenza e completezza nella gestione delle informazioni da parte di tutti i collaboratori, che devono essere tenuti a dare informazioni complete, trasparenti, comprensibili ed accurate;
    • la valorizzazione e la crescita professionale continua delle risorse umane;
    • il mantenimento di equità nei rapporti con i collaboratori;
    • la tutela del valore di concorrenza leale e dei principi cui questa deve ispirarsi;
    • l’applicazione e il miglioramento continuo del Sistema di Gestione per la Prevenzione della Corruzione, in conformità con la UNI ISO 37001;
    • la garanzia di un adeguato livello di formazione ed informazione a tutto il personale e la sua costante consultazione ai fini del miglioramento del Sistema di Gestione per la Prevenzione della Corruzione;
    • la garanzia di operare in conformità alla legislazione e regolamentazione applicabile;
    • la corretta gestione delle eventuali Non Conformità rilevate durante l'implementazione del Sistema di Gestione Integrato, comprese quelle relative al mancato rispetto della Politica Integrata

    L’elevato standard di comportamento di tutti i soggetti coinvolti nelle attività aziendali è ispirato dalla convinzione che ogni attività debba essere svolta anche in favore della collettività e nel rigoroso rispetto della Dichiarazione Universale dei diritti umani. L’Impresa cerca anche attraverso programmi di miglioramento specifici di conservare le risorse naturali e di minimizzare o eliminare gli effetti ambientali negativi ed i rischi associati ai propri cicli produttivi ed ai servizi garantendo al cliente un prodotto ed un servizio socialmente responsabile perseguendo il miglioramento continuo della prestazione dei prodotti nel contesto del loro intero ciclo di vita. A tal fine la Società applica i principi degli acquisti sostenibili per fruire di beni e servizi che riflettono le specifiche o gli standard ambientali minimi riconosciuti (CAM) e per promuoverne la ricerca e di utilizzare processi alternativi a quelli correntemente utilizzati al fine di prevenire l’inquinamento, di ridurre il consumo delle risorse naturali e la conseguente produzione di rifiuti e ricicla i materiali alla fine del loro ciclo di vita ove possibile.

    La formazione, la professionalità e l’integrità morale dei dipendenti rappresentano principi inderogabili per la nostra azienda. Tali principi si concretizzano attraverso l’obiettivo di fornire al proprio personale quel bagaglio di competenze tali da consentire ai propri lavoratori di operare sempre al massimo livello di professionalità, in sicurezza e nel pieno rispetto di tutte le normative per assicurare il miglior livello qualitativo possibile al prodotto/servizio erogato.

    Vengono pianificate ed attuate continue attività di coinvolgimento, formazione e aggiornamento del personale a tutti i livelli ed in particolare per il personale impegnato in attività legate ai processi che sono maggiormente esposti al rischio corruzione, inoltre al personale è richiesto l’impegno al rispetto, per le attività di propria competenza, di quanto prescritto dal Manuale del Sistema di Gestione per la Prevenzione della Corruzione, dalla Politica per la Prevenzione della Corruzione e dalla documentazione in esso richiamata, nei casi di mancato rispetto verranno applicati i provvedimenti disciplinari previsti dal CCNL e dal Codice Etico e Comportamentale.

    In particolare la Società si impegna a :

    • vietare la corruzione, intesa come l’offrire, promettere, fornire, accettare o richiedere un vantaggio indebito di qualsivoglia valore (sia di tipo economico che non economico), direttamente o indirettamente, e indipendentemente dal luogo, violando la legge vigente, come incentivo o ricompensa per una persona ad agire o a omettere azioni in relazione alla prestazione svolta;
    • vietare atti di corruzione, intesi come offrire, promettere o elargire qualsivoglia utilità di valore per influenzare in maniera inappropriata un soggetto al fine di ottenere una prestazione per ICM S.p.A.; oppure richiedere o accettare qualsivoglia utilità a titolo di compenso per un’azione inappropriata o di induzione ad agire in maniera inappropriata per l’attribuzione di un incarico da parte di ICM S.p.A.. Tra gli strumenti di corruzione figurano denaro, omaggi, atti di ospitalità, spese, favori reciproci, finanziamenti a partiti politici o contributi a organizzazioni benefiche, nonché qualsiasi altro beneficio o corrispettivo diretto o indiretto;
    • assicurare il riesame della Politica Aziendale (con cadenza almeno annuale) tenendo in considerazione modifiche legislative e ogni altro requisito aziendale;
    • assicurare la verifica dell’adeguatezza del Sistema di Gestione Integrato ed i miglioramenti da apportare alla struttura (con cadenza almeno annuale);
    • incoraggiare la segnalazione di casi sospetti di corruzione in buona fede, o sulla base di una convinzione ragionevole e confidenziale assicurando di non procedere con provvedimenti disciplinari / sanzionatori né tanto meno a ritorsioni di qualsiasi tipo;
    • assicurare la verifica del rispetto dei requisiti legislativi.

    A tale scopo la Società dà pieno mandato al Team Responsabile per la Prevenzione della Corruzione, al fine del perseguimento degli obiettivi contenuti nella presente politica, in virtù dell'autorità e dell'indipendenza conferitagli per:

    1) supervisionare la progettazione e l'attuazione del Sistema di Gestione per la Prevenzione della  Corruzione;

    2) fornire guida e consulenza al personale in merito alle questioni legate alla corruzione e al Sistema di Gestione per la Prevenzione della Corruzione;

    3) assicurare che il Sistema di Gestione per la Prevenzione della Corruzione sia conforme alla UNI ISO 37001;

    4) relazionare sulle prestazioni del Sistema di Gestione per la Prevenzione della Corruzione l'Organo Direttivo e l'Alta Direzione nel modo più opportuno.

    Ognuno, sia nelle aree operative che in quelle di supporto, è responsabile del raggiungimento di adeguati livelli di prevenzione della corruzione, pertanto è forte il desiderio che il Sistema di Gestione per la Prevenzione della Corruzione sia parte integrante della gestione aziendale e che tale politica sia diffusa a tutto il personale, a chiunque operi per conto della ICM S.p.A. ed a chiunque ne faccia richiesta in modo da rendere consapevoli i dipendenti /collaboratori e informare tutte le parti interessate del nostro impegno verso la minimizzazione del rischio di corruzione.

    L’Impresa presta il massimo impegno affinché questa Politica aziendale sia efficacemente attuata sottoponendola a riesami periodici anche attraverso le attività di verifica proprie del Sistema Integrato Qualità, Ambiente, Sicurezza, Sicurezza stradale, Prevenzione della Corruzione e Responsabilità sociale e del Modello di Organizzazione Gestione e Controllo, per perseguirne il miglioramento continuo.

    Forte di questa politica, ICM SpA è in grado di poter offrire un’attività altamente qualificata e competitiva e di svolgere un ruolo da protagonista nella realizzazione di importanti opere nel campo dell’industria delle costruzioni.

    Il Responsabile del Sistema Integrato                                         L’Amministratore Delegato

    Arch. Andrea Fabbri                                                                        Ing. Darik Gastaldello        

  • CERTIFICAZIONI AZIENDALI

    ICM

    SIPE

    INTEGRA

  • Modulo segnalazioni e reclamo SA8000

    Il lavoratore, collaboratore, fornitore che desideri fare una segnalazione o un reclamo relativamente agli aspetti SA8000 può scaricare e compilare il modello nella parte: AREA OGGETTO DI SEGNALAZIONE. Se desidera rimanere anonimo lasciare in bianco lo spazio riservato alla parte interessata. Una volta compilato il modello e inviato nelle modalità indicate, ICM SpA entro un mese decide le eventuali azioni necessarie. In caso di segnalazioni anonime, verranno pubblicato presso la bacheca dell’azienda le azioni intraprese.

  • SEGNALAZIONI UNI ISO 37001

    Il lavoratore, collaboratore, fornitore, partner o socio in affari che desideri fare una segnalazione relativamente alla materia anticorruzione o che si trovi di fronte ad un soggetto o ad una situazione che potrebbe comprendere atti di corruzione può segnalare e/o richiedere assistenza al Team Responsabile del Sistema per la Prevenzione della Corruzione mediante: 
    - invio di una lettera all'indirizzo Viale dell'Industria n. 42 36100 - Vicenza - All'attenzione dell'RSPC
    - invio di una email all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    Tale indirizzo email è utilizzabile anche per richieste di chiarimento o ulteriori informazioni in merito all'argomento. 
     
    Il Team Responsabile del Sistema per la Prevenzione della Corruzione

Copyright © 2018. All Rights Reserved Gruppo ICM SPA - 36100 - VICENZA Viale dell'Industria 42 Tel. 0444/336111 Fax 0444/961541 P.IVA - 02526350240 - Privacy e Policy
Powered by Tech&WebSolutions.it

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare l'esperienza dell'utente. Se navighi sul sito accetti l'utilizzo dei cookies. Leggi l'informativa sulla Privacy e gestione dei Cookies
Ok